skip to Main Content

Come riparare le prese elettriche che non funzionano?

5 Passi come riparare le prese elettriche che non funzionano

Non è un processo che richiede tempo per riparare le prese elettriche. Con un budget di pochi euro e pochi strumenti puoi svolgere il tuo lavoro. A volte le vibrazioni allentano le prese e, a causa dell’usura, l’involucro potrebbe rompersi. I piccoli pezzi di rame che si trovano all’interno delle “fessure” della presa possono iniziare a diffondersi più largamente a causa di un trattamento approssimativo quando si inserisce rapidamente una spina. Pertanto una presa difettosa potrebbe non essere evidente a prima vista.

Sfortunatamente, numerosi incidenti e incendi elettrici si verificano a causa della mancanza di manutenzione delle prese elettriche. Molto spesso l’opzione migliore è quella di sostituire la presa con una nuova volta e ristabilire il cablaggio, per unire la nuova presa. I negozi di plastica possono essere acquistati da ferramenta a prezzi molto bassi.

Elettricista Milano - Riparazione presse elettriche

Passo 1: Spegnere l’alimentazione alla presa

Questo passaggio è semplice e viene eseguito come misura precauzionale. Migliaia di persone vengono fulminate su base annuale a causa della mancanza di preparazione e consapevolezza del potenziale pericolo rappresentato quando si tratta di componenti elettrici. Accendere il tester di tensione e testare ciascuno dei terminali della presa per assicurarsi che non vi sia elettricità nella presa. Se hai a che fare con una presa duplex, assicurati che entrambe le prese siano spente in quanto ciascuna potrebbe essere alimentata da un circuito diverso.

Passo 2: Rimuovere la piastra frontale dell’uscita

Per rimuovere la vecchia presa, utilizzare il cacciavite per svitare la piastra frontale e quindi rimuovere con cura la presa dalla parete. Per questo passaggio è necessario utilizzare nuovamente il tester di tensione per verificare la presenza di corrente che passa attraverso le viti dei terminali laterali, assicurandosi così che il circuito sia morto.

Passo 3: Rimozione del collegamento dei cavi dalla vecchia presa

Ancora una volta il cacciavite deve essere utilizzato per svitare i fili dai punti di attacco alla vecchia presa. Di solito il lato “neutro” ha viti di colore più chiaro mentre il lato “caldo” ha viti di colore più scuro, ma ricontrolla questo dato che potrebbero verificarsi alcune eccezioni. Una volta rimosso il cablaggio dalla vecchia presa, è possibile buttarlo via. Dai una rapida occhiata ai fili e verifica la presenza di segni di bruciatura o intaccature. Assicurarsi che l’isolamento dei fili sia ancora intatto. Tagliare il filo esposto e quindi (usando la spelafili) rimuovere circa mezzo pollice dell’isolante di plastica dal filo.

Passo 4: Collegare i cavi alla nuova presa

Collegare i fili nella posizione equivalente rispetto a dove si trovavano nella vecchia presa. I colori possono ingannare poiché diverse regioni hanno codici di colore diversi. Ad esempio, la codifica a colori dei fili neutri, in tensione e di terra varia dall’Europa all’America. Pertanto, è di grande importanza ricordare le relative associazioni del colore del filo ai siti di attacco prima di rimuovere il cablaggio dalla vecchia presa. Dopo aver stabilito il cablaggio, avvolgere il nastro elettrico attorno alla presa per assicurarsi che tutti i terminali siano isolati.

Passo 5: Riavvitare la nuova presa in posizione

Avvitare la scatola di uscita nella parete, quindi avvitare la piastra frontale. Quando si utilizza il tester di tensione, la tensione dovrebbe essere compresa tra 115 volt e 120 volt. Tuttavia, ciò potrebbe non essere necessariamente il caso in cui le magnitudini di tensione variano da un paese all’altro.

Pronto Intervento Elettricista Milano può fornire servizi professionali per la riparazione delle vostre presse elettriche. Composti con un gruppo di tecnici esperti e competenti che sono disponibili 24 ore su 24 avrai un servizio di alta qualità. Richiedi un intervento contattandoci.

CHIAMA 0287158522